Dal 11-07-2012 è possibile registrare domini .IT con caratteri accentati.

Ecco le nuove regole per la scelta del nome:
un nome a dominio nel ccTLD .it è soggetto alle seguenti limitazioni:
• lunghezza minima 3 caratteri per  i nomi a dominio direttamente sotto il ccTLD .it e massima di 63 caratteri per ciascuna parte di un nome a dominio per una lunghezza massima complessiva di 255 caratteri;
• caratteri ammessi:
– ASCII: cifre (0-9), lettere (a-z) e trattino (-)
NON ASCII: à, â, ä, è, é, ê, ë, ì, î, ï, ò, ô, ö, ù, û, ü, æ, œ, ç, ÿ, β
• ciascuna componente di un nome a dominio non può iniziare o terminare con il trattino (-);
• ciascuna componente di un nome a dominio non deve contenere nei primi quattro caratteri la stringa “xn--“.

Questa  importante novità offre l’occasione di registrare domini con il proprio nome/prodotto/brand anche con caratteri accentati, appetibili anche per finalità SEO / Marketing come ad es.: città.it, novità.it, caffè.it, perché.it, ultrà.it

Il Registro dei domini .IT non ha previsto una fase di pre-ordine, quindi dal 11-07-2012 tutti hanno la possibilità di richiedere i nomi a dominio desiderati, che vengono assegnati secondo il principio “first-come, first-served “, chi primo arriva…

Contestualmente al lancio degli IDN, a partire dal 11-07-2012, sono operative anche le seguenti modifiche regolamentari:
– apertura delle registrazioni dei domini .IT ai paesi SEE (Liechtenstein, Norvegia, Islanda) e allo Stato del Vaticano, alla Repubblica di San Marino e alla Confederazione Svizzera;
– riduzione del periodo di pendingTransfer da 5 a 3 giorni.

Se il tuo nome/marchio contiene delle vocali accentate ti consigliamo di registrare subito il relativo dominio, prima che altri lo facciano.

Dal 11-07-2012 occhio ai fake

è possibile, infatti, una proliferazione di domini con nomi simili a famosi brand, ma differenti solo per una vocale accentata.

Se vuoi saperne di più contattami: registrazione domini