Posizionamento organico (SEO) o posizionamento a pagamento (SEM)?

Ok, hai realizzato un sito Web, ma essere primi sui motori di ricerca è una condizione necessaria per avere successo!
Google è il motore di ricerca più usato in Italia: la maggioranza degli utenti internet lo sceglie per cercare informazioni, quindi vale la pena concentrare i nostri investimenti in questa direzione.
Esistono due modalità di presenza sul motore di ricerca di Google, anche contemporaneamente:
Posizionamento nei risultati organici o naturali
Posizionamento nei risultati sponsorizzati
Nell’immagine seguente puoi vedere la differenza tra il posizionamento organico (parte bianca) e il posizionamento degli annunci sponsorizzati con AdWords (evidenziati in arancio).

risultati-ricerca-agenzia-adwords

Posizionamento nei risultati organici o naturali (SEO)

La SEO mira al raggiungimento delle posizioni di vertice sui motori di ricerca, attraverso il posizionamento naturale del sito, quello che lo rende visibile nella parte non sponsorizzata, la più ambita e duratura. Esserci nei risultati organici è sempre importante, specialmente se presenti nella prima pagina, magari tra i primi tre risultati. Tuttavia questo posizionamento non è sempre garantito, dipende da molti fattori alcuni dei quali non gestibili direttamente, poiché l’algoritmo di Google è segreto e continuamente aggiornato e nessuno potrà mai trovare “scorciatoie”, se non per brevi periodi e con forte rischio di penalizzazioni.
Le azioni principali da mettere in atto per ottenere un buon posizionamento sono:

  • tutte quelle attività che agiscono sulle pagine del sito e che prevedono l’ottimizzazione del codice: velocità di risposta, scrittura di titoli accattivanti e descrizioni sintetiche delle pagine;
  • segnalazione ai motori di ricerca della mappa del sito;
  • pubblicazione periodica di articoli sul proprio blog (Content Marketing);
  • articoli o menzioni su siti settoriali e pertinenti per aumentare i link al proprio sito ed elevarne la popolarità (Link Building);
  • presenza e interazione sui Social Network (Social Media Marketing).

Quando si lavora per il posizionamento organico, i risultati non sono immediati, a volte ci vogliono anche diversi mesi per notare un miglioramento sostanziale. Inoltre, così come è difficile arrivare in prima pagina, altrettanto difficile è mantenere quella posizione. Per questo motivo, una buona strategia SEO non deve essere limitata a un breve periodo, ma deve entrare nelle principali operazioni Marketing aziendali, al pari delle azioni commerciali.

Posizionamento nei risultati sponsorizzati (SEM – AdWords)

Lo scopo principale del SEM è quello di far apparire un annuncio pubblicitario persuasivo nella pagina dei risultati di ricerca quando un utente utilizza particolari parole chiave nella sua richiesta.
Il SEM prevede la creazione di campagne pubblicitarie con Google AdWords (a proposito, per una gestione professionale delle vostre campagne, rivolgetevi ad un’Agenzia Certificata Google AdWords).
Per veicolare il traffico verso il sito, si progettano e si pubblicano appositi annunci pubblicitari sul network AdWords di Google, ovvero annunci testuali o illustrati, che vengono visualizzati in alto o di fianco ai risultati delle ricerche o anche sui numerosi siti partner che partecipano al network.
L’annuncio può essere anche pubblicato sulle maggiori testate giornalistiche online e sui siti ritenuti importanti in base al target da raggiungere ed ha il compito di dirottare l’utente verso il sito dell’inserzionista in una pagina specifica (landing page), pagina che verrà realizzata in modo da generare una conversione: vendita di un prodotto, iscrizione alla newsletter, richiesta informazioni o altro.

SEO O SEM? Insieme è meglio.

Il vero problema della ricerca organica è che quando ci sono parole chiave che hanno grande concorrenza, un risultato in prima pagina, anche costante nel tempo, può non garantire un adeguato numero di clic, poichè ci saranno in alto e a destra, in posizioni strategiche, molti annunci sponsorizzati, personalizzati sulla determinata richiesta, che funzionano come le sirene di Ulisse.

La SEO funziona soprattutto sulla coda lunga (ricerche con tre, quattro o più termini) che, nel lungo periodo, garantiscono un’ottima quota di accessi di qualità, ovvero di persone realmente interessate al nostro prodotto/servizio e quindi potenziali clienti.

Semplificando: il SEM permette di ottenere risultati immediati con una spesa quantificabile, mentre le attività di SEO prevedono risultati a lungo termine ed una costanza di azioni (blogging, costruzione di link in entrata “naturali”) che richiedono tempo e risorse non facilmente quantificabili. Una scelta di investimento misto tra SEO e SEM è sicuramente una buona strategia, da integrare nel piano Marketing aziendale.

Web Marketing: ecco la strategia vincente.

Per avere successo online, in definitiva, è necessaria una campagna di comunicazione “multicanale” che comprenda:

  • Realizzazione del sito Web con ottimizzazione in ottica SEO.
  • Gestione di un blog aziendale (articoli, eventi, promozioni pubblicati costantemente sul proprio sito).
  • Creazione di Landing Page (Pagine ottimizzate ad hoc per convertire meglio).
  • Investimento in campagne Google AdWords.
  • Presenza su Facebook (fan page), Twitter, Pinterest, Instagram, google+, linkedin (non necessariamente tutti, ma quelli che interessano al proprio settore e soprattutto quelli che si è in grado di seguire e aggiornare).
  • Investimento in Facebook ADS, Twitter ADS, ecc (le inserzioni o notizie sponsorizzate su Facebook, Twitter, ecc).
  • Direct Email Marketing (Newsletter).

Questa è la strategia vincente del Web Marketing: usare diversi canali di comunicazione per convertire utenti interessati al tuo sito Web in clienti.

È un approccio che consiglio fortemente per fare la differenza e avere successo.
Luigi Resta – WorkOnNet


Luigi Resta si occupa dal 2002 di realizzazione siti Web e Web Marketing in Provincia di Modena con la sua Agenzia Web.
Chiedi adesso un preventivo.